Illustrazione realizzata da @harugraphic

Mag 22, 2020 | 0 commenti

Nono so che mi succede di preciso

Non so che mi succede di preciso.
Sono una persona che ha bisogno
della routine ma anche dell’attimo
di trasgressione quello
che ti fa rompere tutti i programmi
e che ti rende vivo.
Sono entrato in un vortice che mi ha riempito di pensieri
e mi ha colpito a colpi d’ansia.
Restare solo con me stesso
e chiuso in casa mi ha portato
a guardare quel raggio di sole
fuori dalla finestra
come se fosse aria,
come se mi mancasse l’aria.
Sono entrato in un vortice
e quando ne uscirò
l’unico vortice in cui vorrò entrare,
l’unica routine in cui vorrò stare,
l’unica con cui vorrei guardare
fuori dalla finestra, sei tu.

Racconto di Salvatore

Ultimi articoli

Leggi con noi

Micrologo

Tutte le mattine mi siedo al mio tavolo di lavoro, lo studio si trova all’ultimo piano e dalle alte finestre, oltre al cielo e alla chioma degli alberi, si vede un elegante edificio arricchito da un bugnato liscio che confina con un’anonima facciata cieca. 

leggi tutto

Il colore del vento

Tutte le mattine mi siedo al mio tavolo di lavoro, lo studio si trova all’ultimo piano e dalle alte finestre, oltre al cielo e alla chioma degli alberi, si vede un elegante edificio arricchito da un bugnato liscio che confina con un’anonima facciata cieca. 

leggi tutto

Seguici

Aiutaci a spargere la voce... Aiutaci a condividere quest'idea...
Aiutaci ad accendere altre finestre.

News

Iscriviti alla nostra newsletter

Ti terremo aggiornato su racconti e novità non perdertela !

Pin It on Pinterest

Share This