Illustrazione realizzata da Marianna Sansolini

Mag 26, 2020 | 0 commenti

Notte stellata

Devo dire la verità. Avevo preso un po’ alla leggera questa situazione, ero molto tranquilla. Poi, le notizie negative ed ho capito che che la questione era gravissima. 

In questa quarantena, sono stata molto paziente, ho trovato molto più tempo per me, fare quello che mi è sempre piaciuto e che è anche il mio lavoro: disegnare. Ho disegnato tanto, prodotto tanto. Ho reso questa quarantena colorata. Ho pensato anche tanto, ho cambiato le mie abitudini e devo dire che non mi dispiace affatto. 

Se dovessi pensare ad un’opera d’arte per questo periodo, mi verrebbe in mente “Notte stellata” di Van Gogh. Accendiamo le nostre stelle, anche nei momenti bui.

Racconto di Angela

Ultimi articoli

Leggi con noi

Micrologo

Tutte le mattine mi siedo al mio tavolo di lavoro, lo studio si trova all’ultimo piano e dalle alte finestre, oltre al cielo e alla chioma degli alberi, si vede un elegante edificio arricchito da un bugnato liscio che confina con un’anonima facciata cieca. 

leggi tutto

Il colore del vento

Tutte le mattine mi siedo al mio tavolo di lavoro, lo studio si trova all’ultimo piano e dalle alte finestre, oltre al cielo e alla chioma degli alberi, si vede un elegante edificio arricchito da un bugnato liscio che confina con un’anonima facciata cieca. 

leggi tutto

Seguici

Aiutaci a spargere la voce... Aiutaci a condividere quest'idea...
Aiutaci ad accendere altre finestre.

News

Iscriviti alla nostra newsletter

Ti terremo aggiornato su racconti e novità non perdertela !

Pin It on Pinterest

Share This