Apr 11, 2020 | 0 commenti

Ogni piccolo gesto

Questo periodo di quarantena è un momento di paura per tutti, soprattutto per chi ha accanto bambini. Loro sono quelli che soffrono di più del fatto di essere rinchiusi tra quattro mura, di non vedere i compagni e non poter praticare lo sport che più amano.
Della mia normalità mi mancano, ovviamente, in primis la mia ragazza, i miei amici e i ragazzi che alleno.
Mi manca la libertà di poter uscire e camminare, con la tranquillità che ho sempre avuto, per il quartiere, andare nei soliti bar e di poter cenare nei ristoranti che più mi piacciono.
Sicuramente questo periodo cambierà la mia vita, in quanto mi sento più consapevole che ogni piccolo gesto che stiamo facendo può, non solo aiutare me stesso, ma anche evitare che la persona al mio fianco possa star male.

L’autore di questo articolo ha scelto di rimanere anonimo

Ultimi articoli

Leggi con noi

Micrologo

Tutte le mattine mi siedo al mio tavolo di lavoro, lo studio si trova all’ultimo piano e dalle alte finestre, oltre al cielo e alla chioma degli alberi, si vede un elegante edificio arricchito da un bugnato liscio che confina con un’anonima facciata cieca. 

leggi tutto

Il colore del vento

Tutte le mattine mi siedo al mio tavolo di lavoro, lo studio si trova all’ultimo piano e dalle alte finestre, oltre al cielo e alla chioma degli alberi, si vede un elegante edificio arricchito da un bugnato liscio che confina con un’anonima facciata cieca. 

leggi tutto

Seguici

Aiutaci a spargere la voce... Aiutaci a condividere quest'idea...
Aiutaci ad accendere altre finestre.

News

Iscriviti alla nostra newsletter

Ti terremo aggiornato su racconti e novità non perdertela !

Pin It on Pinterest

Share This