Problema o opportunità?

Le cime innevate del Trentino. Click!
I primi germogli di primavera sulle colline toscane. Click!
Un peschereccio al largo di Scopello. Click!
Riguardo le foto scattate durante gli ultimi mesi, una fitta al cuore non solo per la bellezza dei paesaggi ma anche per la nostalgia verso il mio lavoro.
Amo viaggiare e amo la fotografia: e grazie alla mia professione riesco a coniugare entrambi questi miei interessi, forse per questo non ho mai capito chi non ama il proprio impiego.
Sono un fotografo freelance, e da qualche anno viaggio in lungo e in largo per l’Italia e non solo cercando di catturare tutto ciò che trovo di bello.

La quarantena ha stoppato tutto, per me come per molti altri.
Per la prima volta da tempo, ho trascorso più di una settimana sotto il tetto di casa mia. Una casa che, a essere sincero, non ho mai sfruttato più di tanto.

La mia routine è quieta, tranquilla, rilassata: da tempo il mio orologio erano i tabelloni delle stazioni e degli aeroporti, i minuti di viaggio che dividevano una tappa dall’altra, un servizio dal successivo. Ora, divido le ore tra il lavoro (cerco di portarmi un po’ avanti sull’aspetto creativo e commerciale) e il relax, spesso videochiamando amici che non sentivo da tempo.
Certo, la normalità manca. Ma ce la stiamo, lentamente, facendo, e ogni giorno è un giorno in meno che manca alla fine. Passerà, e potremo essere orgogliosi di avercela fatta. E poi, come recita una citazione che amo di Galilei, “dietro ogni problema si nasconde un’opportunità”: sono sicuro che possiamo trovare il buono anche in questa situazione.

Seguici e condividi!

Aiutaci a spargere la voce... Aiutaci a condividere quest'idea...
Aiutaci ad accendere altre finestre.

Pin It on Pinterest

Share This