Illustrazione realizzata da Margherita Paoletti

Mag 5, 2020 | 0 commenti

Senza abbattermi

All’inizio non ho accettato la quarantena. 
Per una ragazza di 25 anni con alle spalle due lauree e tanti sacrifici e la voglia di non fermarsi mai non poter lavorare è difficile. 

I miei genitori e mia sorella sarebbero dovuti venire a trovarmi a Verona: loro hanno perso i soldi del volo, io l’opportunità di sentirmi più vicina a casa, alla mia Sicilia. 

Ma abbattermi non è nella mia natura: bisogna riuscire -magari lentamente, anche- a trovare il buono in tutto ciò che ci accade. La quarantena ci ha tolto tante cose: gli amici, in particolare, ma nel mio caso anche la famiglia, e poi il lavoro, le passeggiate, tutto ciò che prima ci appariva scontato ora non lo è più. Ho deciso, però, di rendere questo un tempo di riscoperta di me stessa, di consolidazione di amicizie, amori e di affetto. Ho ripreso a scrivere le mie ricette nel mio blog, Cuore in Cucina , ho videochiamato i miei genitori e la mia sorellina ogni giorno, ho trovato il tempo per leggere, accudire il mio cagnolino, imparare cose nuove!

Non so se andrà tutto bene, ma in qualche modo andrà!

Ultimi articoli

Leggi con noi

Micrologo

Tutte le mattine mi siedo al mio tavolo di lavoro, lo studio si trova all’ultimo piano e dalle alte finestre, oltre al cielo e alla chioma degli alberi, si vede un elegante edificio arricchito da un bugnato liscio che confina con un’anonima facciata cieca. 

leggi tutto

Il colore del vento

Tutte le mattine mi siedo al mio tavolo di lavoro, lo studio si trova all’ultimo piano e dalle alte finestre, oltre al cielo e alla chioma degli alberi, si vede un elegante edificio arricchito da un bugnato liscio che confina con un’anonima facciata cieca. 

leggi tutto

Seguici

Aiutaci a spargere la voce... Aiutaci a condividere quest'idea...
Aiutaci ad accendere altre finestre.

News

Iscriviti alla nostra newsletter

Ti terremo aggiornato su racconti e novità non perdertela !

Pin It on Pinterest

Share This