Illustrazione realizzata da Giulia Ortuso

Giu 20, 2020 | 0 commenti

Uno spiraglio

Il virus si è manifestato sei anni fa, per me. Lo incubavo da anni, non mi ero accorta quasi di nulla e le persone intorno a me ne erano ignare.
“Ho un po’ di febbre” era la mia risposta.
Quella febbre c’è ancora.

La mia quarantena dura da quell’aprile di sei anni fa, dopo quella lunga incubazione, è iniziato l’incubo. Quell’incubo c’è ancora, a tratti, perché quando lo prendi, il virus, sembra che non ti abbandoni più.

Mi sono sentita sollevata. Tutti sono stati costretti a fermarsi, come me. Un lungo respiro, e spaesati hanno rallentato, forzatamente.

Agorafobia, ansia, panico, disturbo dell’umore o personalità. Non è cambiato nulla per me, per un depresso. Anzi, mi ha fatto stare meglio sapere che per una volta il mondo volesse stare al passo con me.

E’ iniziata la fase due. E’ stata veloce, molto più di me, che ancora oscillo tra emergenze e recuperi. Due passi avanti e due indietro.

Non so ancora da dove guardo la finestra, non so ancora se sia aperta e se sia chiusa. Ma sono la proprietaria di quella mia finestra. La posso aprire e la posso chiudere. C’è uno spiraglio… Lo vedete?

Racconto officinaefesti

Ultimi articoli

Leggi con noi

Micrologo

Tutte le mattine mi siedo al mio tavolo di lavoro, lo studio si trova all’ultimo piano e dalle alte finestre, oltre al cielo e alla chioma degli alberi, si vede un elegante edificio arricchito da un bugnato liscio che confina con un’anonima facciata cieca. 

leggi tutto

Il colore del vento

Tutte le mattine mi siedo al mio tavolo di lavoro, lo studio si trova all’ultimo piano e dalle alte finestre, oltre al cielo e alla chioma degli alberi, si vede un elegante edificio arricchito da un bugnato liscio che confina con un’anonima facciata cieca. 

leggi tutto

Seguici

Aiutaci a spargere la voce... Aiutaci a condividere quest'idea...
Aiutaci ad accendere altre finestre.

News

Iscriviti alla nostra newsletter

Ti terremo aggiornato su racconti e novità non perdertela !

Pin It on Pinterest

Share This